Il fatto che Mazzarri abbia una modesta difficoltà a far giocare con continuità i giovani è piuttosto risaputo. Se poi nella stagione dell’Inter non sono presenti neppure gli impegni di coppa, gli spazi per i giovani e le riserve diventano sempre più limitati.

Il primo nome della lista è il 20enne brasiliano Wallace Oliveira Dos Santos. Arrivato in prestito per una stagione dal Chelsea (che lo aveva acquistato dalla Fluminense per 5,4mln di €), il terzino, nelle gerarchie del tecnico, viene posto come prima riserva di Jonathan sulla fascia destra, complice il lungo infortunio di capitan Zanetti. Il sorprendente inizio di stagione del connazionale relega Wallace in panchina, con tre presenze da subentrante alla 2° (contro il Catania), alla 4° (contro il Sassuolo) e alla 8° (contro il Torino) per un totale di 43 minuti giocati. L’unica gara da titolare contro il Trapani in Coppa Italia, ma il rientro di Zanetti e l’arrivo di D’Ambrosio a gennaio complicano il cammino del brasiliano. Dalla 19° giornata Mazzarri decide di non convocarlo neppure per la panchina, nonostante durante il girone di ritorno si registrino gli infortuni di Nagatomo (nel mese di marzo) e di Jonathan (nel mese di aprile). L’agente annuncia il rientro del suo assistito al Chelsea a fine stagione, dato che Mazzarri non lo ha mai lanciato in campo con costanza e non lo ha più convocato da gennaio senza dare una giustificazione.

mariga

Il secondo giocatore dell’Inter scomparso dai radar in quest’ultima stagione è McDonald Mariga. In realtà da più stagioni non trova la continuità di rendimento avuta nel 08/09 con il Parma e nel 09/10 con Parma e Inter, passando alla squadra milanese per ben 10mln di €. Poi una stagione interrotta da problemi muscolari ed una in Spagna alla Real Sociedad con una buona continuità di gioco. Dal successivo rientro in Italia (gennaio 2012) ricominciano i problemi, da uno stiramento alla coscia passando per la rottura del crociato ai problemi ad adduttori e muscolari di ogni tipo. In due stagioni disputa la miseria di 175 minuti, di cui solo 45 in quest’ultima con la squadra primavera. Scadenza di contratto a giugno 2014, il rinnovo non arriverà. Destinazione probabile la Premier, dove la squadra più quotata sembra essere il Southampton, dove milita il fratello Victor Wanyama.

Annunci