Un inizio di carriera ai vertici tra il 2004 ed il 2007, poi un inesorabile tracollo (soprattutto fisico). Romeo Castelen era riuscito a sorprendere tutti con la maglia del Feyenoord in quel periodo, centrando 20 reti e 16 assist in 75 gare complessive, conquistando anche un posto nella nazionale olandese a soli 21 anni. Nel 2005 vinse l’Europeo U21, tuttora l’unico trofeo conquistato in carriera dal giocatore originario del Suriname. Anche la sua valutazione in quell’anno (che si aggirava intorno ai 7,5mln di €) era destinata a crescere a detta dei principali media ed addetti del settore. Per l’ala d’attacco classe ’83 tutto sembrava girare alla perfezione ed il talento di certo non mancava.

Il trasferimento ad Amburgo per 2,5mln di € nell’estate del 2007 doveva segnare il punto di svolta nella carriera professionistica di Castelen, ma ben presto si tramutò in un clamoroso flop. Blindato da un contratto quinquennale (a testimonianza delle enormi potenzialità tecniche del calciatore), l’olandese in tutto quest’arco di tempo scese in campo solamente per 28 volte siglando 3 reti (più 5 presenze e 5 reti nella seconda squadra del club). Praticamente la media di sole 6 gare in un anno, il tutto a causa di innumerevoli infortuni che ne hanno segnato profondamente la carriera. La prima metà stagione fu titolare del club, poi la tragica scoperta di problemi alla cartilagine delle articolazioni del ginocchio lo costrinse ad un anno e mezzo di stop. Rientro nel 2009/10 e, solamente ad ottobre, nuova operazione al ginocchio che lo bloccò per tutto il resto della stagione. Nel 2010/11 fu nuovamente out per un delicato intervento di artroscopia al ginocchio. Il calvario finì nell’ultima stagione ad Amburgo, ma la lontananza dai terreni di gioco per così tanto tempo portò il tecnico Thorsten Fink a non convocarlo per quasi tutta la stagione.

castelen amburgo

Dopo l’Amburgo rimase 7 mesi senza squadra prima di essere ingaggiato dal Volga Nizhniy Novgorod (dove giocherà 2 incontri). Terminati i 5 mesi in Russia, Castelen tornò in Olanda nel RKC Waalwijk dove, a distanza di 7 lunghissimi anni, riuscì a giocare una stagione intera da titolare (34 presenze, 6 reti e 10 assist). Ora, a 31 anni, si è trasferito in Australia al Western Sydney, lontano dai riflettori del grande calcio dove, purtroppo, non è riuscito a lasciare il segno. Eppure, nonostante gli innumerevoli infortuni, Castelen non ha abbandonato questo mondo, evitando il prematuro ritiro dai terreni di gioco.

castelen sydney

Annunci