bundesliLa Bundesliga tedesca sarà la nostra prima tappa sugli svincolati del mondo calcistico, in particolare su tutti quei giocatori che saranno liberi da vincoli contrattuali al termine di questa stagione 2014/15. I nomi più interessanti arrivano da Gelsenkirchen, dove la rivoluzione in casa Schalke 04 ha portato a tre mancati rinnovi e tiene ancora sospese le questioni su due elementi di grande interesse. Liberi di accasarsi in nuovi club saranno il terzino sinistro austriaco Christian Fuchs (29 anni), il centrocampista svizzero Tranquillo Barnetta (30) e l’attaccante esterno nigeriano Chinedu Obasi (28). Per il primo, dopo una grande ascesa in termini di valutazione e l’interesse di club prestigiosi negli anni passati, un calo di rendimenti in queste ultime due stagioni non ha garantito il rinnovo del contratto. Sorte simile anche per il secondo, desideroso di cambiare aria e di voler lasciare la Germania (a pesare anche l’addio di Roberto di Matteo che lo aveva rilanciato in questa stagione). Per Obasi pesano invece i numerosissimi infortuni degli ultimi 3 anni (solo 36 presenze, pochissime da titolare).

Restano in sospeso poi le questioni Kévin-Prince Boateng e Sidney Sam (entrambi reduci da una stagione non certo esaltante, condizionata da infortuni a ripetizione), sospesi dal direttore Horst Heldt un mese fa e sulle quali peserà molto la decisione del nuovo tecnico che prenderà in mano la squadra da giugno. Dopo 7 anni il difensore Sebastian Prodl lascerà il Werder Brema. Sulle sue tracce Besiktas, Udinese, Colonia e Olympiacos, una occasione da sfruttare per tutti i club di fascia media vista l’età non certo proibitiva (27 anni) e l’esperienza maturata anche con la nazionale austriaca (49 presenze).

prodl

Nomi interessanti arrivano anche da Amburgo, dove molto dipenderà anche dall’esito dello scontro playoff contro il Karlsruhe. Lasceranno sicuramente l’esterno Marcell Jansen (29 anni e 46 presenze con la nazionale tedesca) ed il trequartista Rafael Van der Vaart, ex Real Madrid e Tottenham, autentica bandiera del calcio olandese (109 presenze con gli Oranje).

van der vaart

Sorti da stabilire per Ivo Ilicevic, a segno nella gara di andata dei playoff (unica rete stagionale), e per Gojko Kacar, letteralmente rilanciato dal tecnico Bruno Labbadia (vedi articolo “Amburgo: il nuovo tecnico Bruno Labbadia rilancia Gojko Kacar in mezzo al campo“) e desideroso di restare qualora l’Amburgo dovesse restare in Bundesliga. Tanti i partenti anche dall’Hannover ’96, dove si segnala l’attaccante francese Jimmy Briand (richiesto in patria, 3 reti ed 8 assist stagionali), il centrocampista 31enne Jan Schlaudraff ed il terzino sinistro pari età Christian Pander. Il più interessante dei Roten è però il terzino destro Joao Pereira, arrivato a gennaio ed utilizzato solo in 5 occasioni. Per l’ex Braga, Sporting Lisbona e Valencia da rimarcare le 40 presenze con la nazionale portoghese con una valutazione che soltanto due anni fa toccava i 10mln di €.

joao pereira

Annunci