delhi dynamosEra la squadra di Alessandro Del Piero, quella che, proprio per questo motivo, nella passata stagione aveva fatto attirare tutte le attenzioni sul campionato indiano. Per i Delhi Dynamos la nuova edizione della Indian Super League ripartirà senza l’attaccante italiano, ma con altre due vecchie glorie europee all’interno del proprio organico: Florent Malouda e John Arne Riise. Entrambi vantano la conquista di una Premier League e di una Champions League nonché due carriere di spicco nelle formazioni di Chelsea e Liverpool. Il francese classe ’80 è reduce da una stagione al Trabzonspor ed una al Metz dopo aver trascorso 4 anni all’Olympique Lione e ben 6 al Chelsea (nei quali ha raggiunto una valutazione pari a 21mln di €). Il norvegese, anch’egli dell’80, dopo 7 anni al Liverpool ha trascorso tre stagioni in Italia alla Roma prima di tornare in Inghilterra per altri tre anni al Fulham. L’ultimo anno, invece, lo ha trascorso all’Apoel Nicosia. Riise è già stato nominato capitano della formazione indiana.

Tra gli altri europei, rispetto alla passata stagione farà ancora parte della formazione Dynamos l’olandese Hans Mulder, il quale ha inframezzato la propria parentesi indiana con un trasferimento ai danesi del Nordsjaelland (soltanto 8 gare disputate). Tra i pali una conoscenza del calcio italiano: il portiere spagnolo Toni Doblas. Questi vanta numerose presenze soprattutto con le maglie di Real Betis, Real Saragozza e Xerez prima dell’approdo allo Xazar Lankaran in Azerbaijan e successivamente, dopo 6 mesi di inattività, al Napoli (3 mesi nella stagione 2013/14, scese in campo solamente 2 volte). In attacco il rinforzo invece si chiama Adil Nabi, 21enne inglese protagonista con la maglia della nazionale Under 17 in 7 occasioni (con 2 reti segnate) ed autore di 26 gol con il West Bromwich U21. Presumibilmente farà coppia con il brasiliano Gustavo Marmentini, capocannoniere della formazione arancionera nella passata edizione con 5 centri.

marmentini delhi

In panchina siederà Roberto Carlos, il quale ricoprirà probabilmente anche un ruolo di giocatore nonostante i suoi attuali 42 anni ed a 3 anni di distanza dall’ultima apparizione con i russi dell’Anzhi Makhachkala. Per l’ex madridista sarà la terza esperienza in panchina dopo aver guidato le formazioni turche di Sivasspor (59 partite, media di 1,39 punti totalizzati) ed Akhisarspor (1,10 punti di media in 20 incontri).

roberto carlos delhi

Nella passata stagione i Delhi Dynamos giunsero al quinto posto della classifica, a soltanto un punto dalla zona playoff. Il club è stato fondato in collaborazione con gli olandesi del Feyenoord ed è stato ora acquisito dalla società DEN Networks (leader in India per quanto riguarda la TV via cavo). Le partite verranno disputate all’interno del Jawaharlal Nehru Stadium, impianto da 60.000 posti che ospita anche gare di atletica leggera e cricket. Nuovo logo a partire dal 2015/16 che vede raffigurato un leone, simbolo di aggressività e potenza.

Annunci