Continua a non sbloccarsi la questione Karim Onisiwo. Il giovane austriaco ha da poco firmato un nuovo contratto con il Mainz che lo vincolerà alla formazione della Bundesliga per le prossime tre stagioni e mezza. Fin qui nulla di problematico visto lo status di svincolato dell’attaccante, ma a negare il permesso di scendere in campo con la nuova squadra è stato l’ex club proprietario, il Mattersburg, il quale ha rifiutato di cedere il transfer di Onisiwo. Ora la società tedesca ha fatto ricorso direttamente alla FIFA per ottenere il permesso (anche temporaneo) di utilizzare il calciatore nelle gare ufficiali.

Il motivo della mancata cessione del cartellino è dovuto al fatto che il Mattersburg si è opposto alla decisione presa in primo grado dal Tribunale del Lavoro di Vienna. Quest’ultimo aveva infatti invalidato il contratto di Karim Onisiwo rendendo il calciatore libero da ogni vincolo. Il nuovo ricorso presentato dai dirigenti austriaci ha però rimesso in discussione il tutto costringendo la OFB (Federazione calcistica austriaca) a non rilasciare il permesso di lavoro per la Bundesliga tedesca.

onisiwo mattersburg

Karim Onisiwo non vede l’ora di scendere in campo con il Mainz dato che, oltre a voler ben figurare davanti ai nuovi tifosi, ogni partita non disputata potrebbe fargli ridurre sensibilmente le chance di partecipazione ai prossimi europei di Francia 2016 (vedi articolo “Austria: anche la sorpresa Karim Onisiwo in corsa per un posto agli Europei 2016?”).

Annunci