La rivelazione della Eredivisie 2015/16 è senz’ombra di dubbio il francese Sébastien Haller. Le sue performance con la maglia dell’Utrecht non sono infatti passate inosservate ai club di Premier League e Bundesliga e, per la precisione, si sono già mossi sulle sue tracce gli osservatori di Tottenham, Norwich, Sunderland, Borussia Monchengladbach, Bayer Leverkusen e Schalke 04. Club importanti, ma certo meno prestigiosi a livello economico e di blasone rispetto a Barcellona, Bayern Monaco, Arsenal, Liverpool ed Inter (per citarne soltanto alcuni) che, al contrario, si sono fiondati all’inseguimento del polacco Arkadiusz Milik, stella dell’Ajax (già analizzato nell’articolo dell’anno scorso “Ajax: la definitiva consacrazione del polacco Arkadiusz Milik“).

Entrambi gli attaccanti sono nati nel ’94, hanno il contratto in scadenza nel giugno 2019 e vantano lo stesso numero di reti realizzate in campionato: 16. A paragone, però, Sébastien Haller ha all’attivo ben 5 gol in KNVB Beker che hanno consentito all’Utrecht di raggiungere una storica finale (un gol ogni 77 minuti in tale competizione), mentre Arkadiusz Milik conta soltanto 3 reti in 9 match nelle competizioni europee ed un negativo 0 nella coppa nazionale. Il primo, d’altro canto, è alla sua prima stagione da vero e proprio protagonista, visto che fino al 2014 giocava in Ligue 2 con l’Auxerre, anche se detiene un ottimo curriculum con le nazionali Under francesi (44 presenze complessive e 21 reti realizzate). Il secondo invece ha già avuto due chance preziose in Bundesliga nel 2013/14 tra Bayer Leverkusen ed Augsburg, nelle quali non ha saputo incidere (28 incontri disputati, solo 2 gol all’attivo).

confronto haller-milik 2015-16

Certo, un confronto sintetico a livello di numeri può non essere significativo, eppure siamo convinti che, visti gli interessi palesati dalle varie società sparse per il nostro continente verso l’attaccante Arkadiusz Milik ed il fatto che questi possa prendere parte ai prossimi Europei (10 reti in 24 presenze con la nazionale), tali considerazioni influiranno non poco sui prezzi di acquisto. Se infatti le valutazioni del cartellino di entrambi sono al momento molto simili (intorno ai 7mln di €), noi crediamo che l’esborso da effettuare per assicurarsi le prestazioni del francese sarà decisamente inferiore rispetto a quello per il polacco. Inoltre, anche la dirigenza dell’Utrecht potrebbe avere pretese inferiori rispetto a quelle del ben più blasonato Ajax, e tutto questo sarà un ulteriore vantaggio/risparmio per le società interessate a Sébastien Haller.

utrecht - dordrecht

In sintesi, chi deciderà di acquistare il francese Sébastien Haller sicuramente non commetterà un azzardo. In Eredivisie si è saputo trasformare in un attaccante capace di segnare contro qualsiasi avversario ed in qualsiasi modo possibile. Il suo ruolo è quello classico di prima punta, in grado di far salire la squadra e di fornire assist preziosi per i compagni oltre che essere freddo sotto porta. Chi investirà sul polacco Arkadiusz Milik avrà a disposizione un prospetto tecnicamente più completo (dribbling, imprevedibilità e precisione dei passaggi), ma un profilo che difficilmente può essere identificato come semplice prima punta. Nell’Ajax è cresciuto moltissimo in questo ruolo, ma la sua duttilità può portarlo a giocare anche come ala d’attacco. Insomma, il polacco è identificabile soprattutto come centravanti moderno, in grado di svariare su più fronti con la sua dinamicità, ma con minori doti fisiche e ridotte capacità di prendere in mano la squadra.

milik ajax 2

Annunci