L’ivoriano Emmanuel Eboué è stato sospeso per un anno da tutte le competizioni professionistiche di calcio. La decisione è stata presa direttamente dalla FIFA a causa di un ritardato pagamento di circa 1mln di € (risalente addirittura al 2013) che il giocatore non ha ancora saldato nei confronti del suo ex manager Sébastien Boisseau. A stupire è il fatto che l’ex Arsenal e Galatasaray era da 8 mesi senza squadra e la sospensione è arrivata a distanza di poche settimane dalla firma con il Sunderland. La dirigenza inglese ha ora tutta l’intenzione di recedere il contratto trimestrale appena stipulato con il 32enne in quanto non sarebbe stata informata dei fatti nel corso della trattativa.

Una sanzione pesantissima per Emmanuel Eboué, reduce come detto da 8 mesi di inattività e in precedenza da una stagione nella formazione giovanile del Galatasaray (vedi anche l’articolo “Desaparecido: Emmanuel Eboué“). Eppure quattro mesi fa la FIFA lo aveva già sanzionato con una multa di 21mila sterline intimando l’ivoriano a versare quanto dovuto a Sébastien Boisseau. Scaduto il termine, il manager ha quindi deciso di impugnare la condanna costringendo il difensore a disputare un intero anno lontano dai terreni di gioco. Il difensore ivoriano potrà fare ricorso alla decisione presa dalla federazione internazionale del calcio entro il 15 aprile oppure versare l’intera somma a saldo del debito.

Annunci