Contratto record per la Bundesliga in merito ai diritti tv delle prossime quattro stagioni. L’accordo raggiunto con Sky, società che ha vinto l’asta contro le altre emittenti in corsa, porterà nelle casse della DFL circa 1,15mld di € all’anno. Nel complesso, dal 2017/18 al 2020/21 saranno 4,64 i miliardi di € che la piattaforma televisiva verserà per poter trasmettere in esclusiva le gare della prima e della seconda lega di Germania.

Con questo accordo, Sky ha letteralmente surclassato il contratto stilato in precedenza con la DFL che prevedeva un valore medio annuo pari a 486mln di €. Saranno 572 i match che la compagnia televisiva trasmetterà su tutte le piattaforme a partire dal 2017, corrispondenti al 93% degli incontri totali. Infatti, per via del “no single buyer rule” (regola imposta dall’antitrust tedesca che impedisce la visione in esclusiva di un’intera manifestazione da parte di un unico emittente, in sostanza il regime di monopolio), sarà la piattaforma rivale Eurosport a trasmettere i match restanti (relativo alle gare del venerdì sera).

Il CEO di Sky, James Darroch, ha ritiene tale operazione un passo importante per la costruzione del business in Germania al fine di massimizzare una significativa opportunità di crescita. Non a caso, negli ultimi 3 anni i clienti di Sky Deutschland sono aumentati di 1,2mln generando un aumento dei ricavi del 40%.

Annunci