Non ha ancora riscosso grande attenzione il nome di Luis Ibanez della Stella Rossa. Eppure, dopo l’ottima stagione 2015/16, ci saremmo attesi un grande interesse da parte dei club (prestigiosi e non) viste le sue prestazioni. Infatti, analizzando i rendimenti realizzativi di tutti i terzini tesserati per formazioni europee, l’argentino risulta essere il secondo miglior assistman in assoluto alle spalle del messicano Miguel Layun del Porto. Lo score di Ibanez è notevole: 14 assist in 31 gare di SuperLiga serba. Oltre a ciò, il mancino è anche il terzo miglior goleador della squadra campione di Serbia grazie ai suoi 9 centri.

Numeri decisamente impressionanti per un esterno di difesa che, fino ad ora, hanno prodotto il solo interesse dei turchi del Trabzonspor. Questi ultimi sono decisamente vicini ad ingaggiare Luis Ibanez, valutato attualmente intorno ai 2,5mln di €. Considerata l’età (27 anni), si tratta di un affare decisamente economico e che può dare ottimi riscontri tecnici. Giocatore dal dribbling facile e dalla velocità impressionante, l’argentino è dotato di un tiro assolutamente preciso che gli permette di realizzare numerosi gol (specialmente su calci di punizione e rigore) o preziosi assist per i propri compagni di squadra.

ibanez stella rossa 2

La carriera di Luis Ibanez è cominciata in patria nelle giovanili del Boca Juniors. Dopo il debutto con i professionisti nel 2008, i croati della Dinamo Zagabria si sono assicurati immediatamente le prestazioni dell’allora 20enne per 650mila €. Per lui 5 stagioni in crescendo, con l’apice nel 2011/12 dove realizza 8 reti e 7 assist in 37 presenze.

ibanez dinamo zagabria

Nel 2013/14, invece, non è positivo il ritorno in Argentina in prestito con la maglia del Racing Club: 16 incontri complessivi dai risultati piuttosto incolori. Nel gennaio 2015 la svolta: la formazione croata decide di liberarsi del cartellino del giocatore. Luis Ibanez approda così in Ungheria al Gyor ETO per soli sei mesi dove trova immediatamente un posto da titolare fisso sulla corsia sinistra.

Se però consideriamo tutte le stagioni sopracitate del periodo 2008-2015, il trend realizzativo del terzino non è certamente pari a quello messo in mostra con la Stella Rossa, club che ha permesso all’argentino di rilanciarsi e di esprimersi al meglio delle proprie potenzialità (fino a quel momento rimaste, possiamo dirlo, completamente inespresse).

Annunci