Nelle ultime ore di mercato estivo sì è perfezionato un ritorno al passato clamoroso. Last minute, infatti, è arrivata la firma di David Luiz per il Chelsea, club con il quale aveva già disputato tre stagioni tra il 2011 ed il 2014. 38,5 i milioni di € versati nelle casse del Paris Saint-Germain che, confrontati ai precedenti trasferimenti, corrispondono a 13,5mln in più rispetto alla cifra sborsata 5 anni fa in favore del Benfica ed 11mln in meno rispetto alla vendita di 2 anni fa ai francesi. Nel mezzo, però, la valutazione del cartellino del brasiliano non si è mai modificata (sempre intorno ai 25-30mln di €) e, a livello di rendimenti sul terreno di gioco, non vi sono stati considerevoli picchi di forma o exploit che hanno reso il difensore più completo o preciso rispetto a qualche stagione fa.

Se sottolineiamo questo aspetto è perché, sommando tutti i trasferimenti di David Luiz da inizio carriera ad oggi, il difensore è costato complessivamente 113,5mln di € alle varie società: 500mila € al Benfica che lo acquistarono dai brasiliani del Vitoria nel 2007; 63,5mln di € al Chelsea (25mln nel 2011 e 38,5mln in questa sessione); 49,5mln al Paris Saint-Germain nel 2014. A causa di tutti questi movimenti, il brasiliano risulta essere, nel proprio reparto, il giocatore che ha generato i maggiori ricavi da trasferimento al mondo. Certamente un talento indiscusso dotato di ottime doti atletiche e fisiche, ma tecnicamente troppo discontinuo (spesso e volentieri autore di errori ingenui) da potersi permettere certe cifre di trasferimento, il classe ‘89 è la chiara testimonianza di quanto il mercato calcistico sia imprevedibile ed alle volte esagerato.

david luiz chelsea 02

Dal punto di vista tattico, David Luiz potrebbe risolvere il problema del nuovo tecnico dei Blues Antonio Conte: avere a disposizione un difensore abile in fase di impostazione iniziale del gioco. Allo stesso tempo, l’italiano dovrà perfezionare alcuni aspetti del brasiliano per renderlo più preciso in fase di marcatura e di pressing, visto e considerato che la perfezione in fase difensiva è sempre stata una prerogativa imprescindibile delle squadre allenate da Conte.

david luiz psg

Vagliata così l’esperienza al Paris Saint-Germain dopo 2 anni e 89 presenze, David Luiz tornerà ad incrementare il suo tabellino con il Chelsea, fermo ora a quota 142 incontri giocati conditi da 12 reti e 10 assist. Il difensore, inoltre, si separa dal compagno Thiago Silva con il quale ha disputato numerosi incontri anche con la nazionale verdeoro. Rapporto con il Brasile da ricucire dopo la disfatta del Mondiale 2014: in seguito al 7-1 subito contro la Germania ed al conseguente 3-0 incassato dall’Olanda nella finale 3°/4° posto, David Luiz in ha collezionato soltanto 13 presenze ed è stato escluso dalla Copa America Centenario del 2016.

Brazil v Germany: Semi Final - 2014 FIFA World Cup Brazil

Annunci