Era di proprietà della Juventus, ma, terminato il contratto con i bianconeri, si è improvvisamente ritrovato senza squadra. Parliamo del giovane Fausto Rossi, centrocampista di talento e personalità che negli ultimi anni si è messo in luce soprattutto grazie alla nazionale Under 21 italiana: ben 25 le presenze tra il 2011 ed il 2013 nelle gestioni Ciro Ferrara e Devis Mangia. Prestazioni che lo avevano fatto conoscere anche ai meno esperti e che, in brevissimo tempo, lo avevano riportato alla corte juventina dopo un’esperienza positiva al Vicenza di un anno e mezzo in Serie B. Eppure, dopo anni di svariati prestiti (positivi e non), la sua valutazione non è decollata e l’interesse verso il giocatore, a quanto pare, è decisamente calato.

Per Fausto Rossi l’esperienza calcistica comincia con le giovanili della Juventus. Nel 2010/11 arriva l’immediato trasferimento al Vicenza in Serie B dove colleziona 28 presenze, una rete e 5 assist che gli permettono di entrare nel giro della nazionale Under 21. Nel gennaio 2012 il classe ’90 ritorna di proprietà della formazione bianconera, la quale sborsa 1,7mln di € per riacquistare il suo cartellino. Da qui la carriera del calciatore prende la strada del “girovago”, senza una meta precisa all’orizzonte (come purtroppo accade in Italia per numerosi giovani di talento). I prestiti stabiliti dalla dirigenza bianconera lo portano dapprima a vestire la maglia del Brescia per una stagione e mezza. In Serie B con le Rondinelle conquista con ampio merito la titolarità in mezzo al campo, adattandosi dalla posizione offensiva a quella difensiva del centrocampo fino a ricoprire il ruolo di esterno sinistro.

fausto-rossi-brescia

La vera svolta della carriera di Fausto Rossi è legata alla Spagna. Nel 2013/14 viene spedito in prestito al Real Valladolid e, nonostante il passaggio in un campionato prestigioso come la Primera Division, il giovane riesce a ritagliarsi un ruolo di primo piano nello scacchiere tattico di Juan Ignacio Martinez. Qui, infatti, gioca a piacere come mediano o trequartista nel 4-2-3-1 e disputa la bellezza di 31 gare complessive. Segnerà una sola rete con i bianco-viola, ma di notevole importanza. Per l’italiano il gol realizzato contro il Barcellona l’8 marzo 2014 regalò un successo memorabile per il club castigliano e, guardando la classifica a fine stagione, condannò i blaugrana a perdere il titolo di 3 punti in favore dell’Atletico Madrid proprio in virtù di tale risultato. Quella rete non permise al Valladolid di conquistare la salvezza a fine anno, ma riscosse grande clamore nella stampa italiana, provocando un interesse crescente per il calciatore ed un innalzamento considerevole della valutazione del cartellino (cresciuta fino ai 3mln di €).

fausto-rossi-valladolid

Considerata l’ottima annata, la Juventus decide di lasciare nuovamente il giocatore in Primera Division dirottandolo in prestito al neopromosso Cordoba. In questo caso, però, il rendimento non si mantiene sugli stessi standard anche a causa di una rosa piuttosto modesta per i biancoverdi, la quale riuscirà a conquistare soltanto 3 vittorie in tutto il 2014/15. Ne risente anche Fausto Rossi, impiegato in 24 incontri complessivi e relegato in panchina nelle ultime 11 giornate dal subentrante tecnico José Antonio Romero.

fausto-rossi-cordoba

Nell’estate 2015 è la Pro Vercelli ad assicurarsi il giocatore in prestito. Una situazione non favorevole per la carriera di Fausto Rossi, costretto a scendere di categoria tornando in Serie B al fine di giocare con continuità anche se, al termine dell’anno, disputerà la miseria di 20 partite a causa di una svariata serie di infortuni.

fausto-rossi-pro-vercelli

Se fino a due anni fa la Juventus poteva rivendere Fausto Rossi a cifre più elevate rispetto a quanto aveva speso per il suo acquisto nel 2010/11, le ultime due annate hanno spinto la dirigenza bianconera a non rinnovare il contratto del giocatore e a risparmiare così sull’ingaggio e sui costi di gestione. Resta ora da capire quale sarà il futuro del 25enne, ancora in grado di poter dare il suo contributo nel calcio professionistico.

Annunci