Al termine del girone d’andata della Serie A 2016/17 possiamo tracciare il primo bilancio riguardante l’affluenza negli stadi italiani parte dei tifosi di calcio. Il pubblico medio di ogni singolo turno ammonta a circa 427mila spettatori, un dato in calo rispetto alla media finale della stagione 2015/16 (vedi articolo “Serie A, affluenza dei tifosi allo stadio al termine della stagione 2015/16“). Attualmente gli impianti calcistici hanno fatto registrare un totale di 4,01mln di appassionati sulle tribune. Bisogna inoltre considerare che all’appello mancano 3 gare: Bologna-Milan e Crotone-Juventus (rinviate per la finale di Supercoppa italiana), Pescara-Fiorentina (posticipata a causa della neve). Per quanto riguarda il Crotone, invece, le prime 3 giornate casalinghe sono state disputate sul campo neutro di Pescara, pertanto non vengono prese in considerazione nella classifica sottostante.

La squadra che ottiene la massima affluenza per un singolo incontro di Serie A è il Milan: più di 77mila le persone presenti allo stadio durante il derby milanese. Segue piuttosto ravvicinata la stessa Inter (76mila spettatori nel match interno contro la Juventus), mentre le altre formazioni più vicine in graduatoria registrano meno di 50mila paganti.

Tra tutte le società del campionato è invece l’Inter a detenere il titolo di squadra con il maggior numero di tifosi per incontro (più di 43mila), inseguita molto da vicino da Milan e Juventus. Fanalini di coda Crotone ed Empoli, club che non superano la media di 10mila spettatori ad incontro.

In 6 occasioni la Juventus ha fatto registrare il massimo incasso alla squadra ospitante, un numero di incontri decisamente importante che le permette così di distanziare Inter (4) e Roma (3).

Ad incuriosire è però il rapporto relativo alla media dei tifosi in relazione con la capacità dello stadio. Da questi dati emerge come la Juventus riesca a riempire il proprio impianto con una media del 96% a partita. Non fanno male nemmeno Cagliari (83%) e Torino (70%), mentre le discrepanze tra proprietà e tifoseria determinano i numeri piuttosto deludenti delle squadre romane. Queste ultime, le quali hanno a disposizione ben 68.530 posti a sedere all’interno dello Stadio Olimpico, in ogni giornata occupano in media molto meno del 50% dei seggiolini: soltanto il 28% nelle gare interne della Lazio; il 42% in quelle della Roma.

Annunci