La top 15 dei club che hanno maggiormente speso nell’ultimo mercato invernale presenta un folto numero di squadre cinesi, non solo appartenenti alla Chinese Super League. Il 14° posto, infatti, è occupato dallo Shenzen FC, formazione di China League One che punta fortemente alla promozione nella prima divisione. L’acquisto “estero” più oneroso ed importante registrato dalla squadra allenata da Sven-Goran Eriksson è l’attaccante Harold Preciado, colombiano che con il Deportivo Cali ha messo a segno la bellezza di 38 reti in 75 presenze.

Passando alla vetta, il dominio a livello di spesa lo registrano le società cinesi che piazzano ben 3 squadre nei primi 4 posti. Al primo posto figura l’Hebei China Fortune, formazione che l’anno scorso concluse tale classifica in seconda posizione (vedi articolo “Top 15 società che hanno speso di più nel mercato invernale 2015/16”) e che quest’anno supera il proprio record di investimenti raggiungendo quota 77,7mln di €. In entrata figurano per lo più calciatori locali, tra i quali svetta l’acquisto di Chengdong Zhang per 20,44mln di € (vedi articolo “Il trasferimento sorprendente della seconda settimana di mercato invernale 2016/17: Chengdong Zhang”). Dopo ben 5 calciatori “locali” acquistati a più di 9mln di €, nella lista delle nuove entrate compare poi il nome di Hernanes, centrocampista brasiliano ex Juventus approdato all’Hebei per 8mln di €.

Al secondo posto si colloca invece il Tianjin Quanjian, la stagione scorsa ai piedi del podio nonostante si trovasse ancora nella seconda divisione cinese. Il club guidato da Fabio Cannavaro ha investito circa la metà dei 74,6mln spesi sul mercato per due calciatori: il centrocampista belga Axel Witsel (dallo Zenit San Pietroburgo per 20mln di € nonostante l’imminente scadenza contrattuale) e l’attaccante brasiliano Alexandre Pato (dal Villarreal per 18mln di €, vedi articolo “Il trasferimento sorprendente degli ultimi giorni di mercato invernale 2016/17: Alexandre Pato”).

Non è da meno lo Shanghai SIPG, la scorsa estate protagonista con l’acquisto di Hulk per 55,8mln di € ed ora nuovamente autore di una spesa “folle” grazie ai 60mln di € versati per il cartellino di Oscar del Chelsea (vedi articolo “Il trasferimento sorprendente pre-mercato invernale 2016/17: Oscar”). Non sale però sul podio per merito di un superlativo Paris Saint-Germain, a sorpresa il maggior investitore europeo nella sessione invernale del mercato 2016/17 grazie agli acquisti offensivi del tedesco Julian Draxler (dal Wolfsburg per 40mln di €) e del portoghese Gonçalo Guedes (dal Benfica per 30mln di €). Sempre in Ligue 1 si rende protagonista di importanti investimenti in entrata l’Olympique Marsiglia. Rinfrancato dalla nuova proprietà americana (vedi articolo “Olympique Marsiglia: l’americano Frank McCourt acquista le azioni del club francese”), i francesi prelevano due pedine costose ed importanti come Dimitri Payet (per 29,3mln di € dal West Ham) e Morgan Sanson (per 9mln di € dal Montpellier). I tedeschi del Wolfsburg, invece, reinvestono ben 33mln di € sui 40 generati dalla vendita di Julian Draxler per assicurarsi le prestazioni di quattro calciatori che vanno ad infoltire centrocampo e trequarti campo dei biancoverdi: Yunus Malli (dal Mainz per 12,5mln di €); Riechedly Bazoer (dall’Ajax per 12mln); Paul-Georges Ntep (dal Rennes per 5mln); Victor Osimhen (dall’Ultimate Strikers per 3,5mln, vedi articolo “Wolfsburg: prenotato il nigeriano Victor Osimhen per il 2017”).

Forte anche la presenza in classifica di società della Premier League. Nell’ordine Crystal Palace (club che ha notevolmente rinforzato la propria retroguardia acquistando Jeffrey Schlupp, Patrick van Aanholt, Luka Milivojevic e Mamadou Sakho), Manchester City (autore di un unico acquisto: Gabriel Jesus dal Palmeiras per 32mln di €), Everton (protagonista grazie al colpo Morgan Schneiderlin, dal Manchester United per 22,9mln di €) e West Ham (in entrata gli esperti Robert Snodgrass per 12mln di € e José Fonte per 9,2mln).

Unica formazione italiana presente in classifica è la Juventus, al 13° posto con 29mln di € investiti nel mercato invernale per assicurarsi le prestazioni di due giocatori per il futuro ed uno per il presente. Nel primo caso parliamo di Mattia Caldara (difensore dell’Atalanta costato 15mln di €, vestirà la maglia bianconera a partire dal 2018/19) e Riccardo Orsolini (attaccante dell’Ascoli pagato 6mln di €, a Torino dalla prossima estate); nel secondo caso di Tomas Rincon (8mln di € l’esborso per l’esperto centrocampista ex Genoa).

Annunci