olympique-lioneFuori da tutte le coppe nazionali (Coupe de La Ligue e Coupe de France), lontanissima dalla lotta scudetto (-18 dal Monaco, -15 da Paris Saint-Germain e Nizza), l’Olympique Lione si gioca tutte le chance di concludere al meglio la propria stagione in Europa League. Questo lo si è capito già dai sedicesimi di finale, doppio incontro nel quale i francesi hanno letteralmente surclassato l’AZ Alkmaar infliggendo un 4-1 esterno ed un roboante 7-1 casalingo. Numeri che sottolineano la forza della rosa dell’OL e che devono certamente mettere in guardia la Roma, prossima avversaria negli ottavi.

olympique lione 2016-17

L’Olympique Lione accede alla seconda coppa più prestigiosa europea dopo aver disputato la Champions League, manifestazione nella quale ha affrontato la squadra campione d’Italia della Juventus subendo una sconfitta casalinga per 1-0 ed impattando per 1-1 allo Juventus Stadium. L’andamento dei transalpini in Ligue 1 risulta essere piuttosto a corrente alternata, con un trend positivo nelle gare disputate al Parc Olympique Lyonnais (media 2,13 punti, ben 34 gol fatti contro i 15 subiti) rispetto a quelle fuori casa (media 1,31 punti, 21 reti segnate e 17 subite).

Alexandre Lacazette è l’uomo da temere più di ogni altro, attaccante classe ’91 da anni nel mirino dei top club europei. In questa stagione ha già messo a segno la bellezza di 27 reti in 32 incontri giocati, il tutto per un’impressionante media di un gol ogni 94 minuti. La sua rapidità può mettere in forte difficoltà la difesa della Roma, ancora piuttosto lenta nelle situazioni di contropiede avversario nonostante i miglioramenti apportati dal tecnico Luciano Spalletti rispetto ad inizio stagione.

lacazette olympique lione

Il nuovo talento del centrocampo bianco-rosso-blu porta invece il nome di Corentin Tolisso. Il classe ’92 sta disputando la sua miglior stagione (1o reti e 5 assist) ed ha da tempo acceso l’interesse di numerose società. In Italia il Napoli si era già mosso sulle sue tracce nella scorsa campagna di mercato estiva, ma le alte pretese economiche hanno fatto desistere i partenopei. Ora, invece, sembra essere la Juventus una delle più vicine ad assicurarsi le prestazioni del giovane, abile nel ricoprire qualsiasi ruolo in mezzo al campo (dalla linea mediana alla trequarti campo passando per la corsia esterna di destra) e non solo (quest’anno si è ritrovato a giocare anche da prima punta).

tolisso olympique lione

Chi si è finalmente rilanciato è Memphis Depay, olandese che, però, non potrà prendere parte all’Europa League visto che ha già disputato alcuni incontri della fase a gironi con il Manchester United. Sulle ali d’attacco si giocano così le loro chance di scendere in campo dal primo minuto i giovani Nabil Fekir (23 anni, a quota 10 reti in stagione), Maxwel Cornet (20 anni), Rachid Ghezzal (24 anni) e l’esperto Mathieu Valbuena (32 anni e con 8 gol all’attivo in questo 2016/17). I quattro possiedono tutti un notevole dinamismo ed una buona dose di imprevedibilità, qualità che possono limitare i terzini giallorossi nelle loro avanzate.

Qualche limite lo ha invece la difesa, reparto dove Emmanuel Mammana, l’acquisto più costoso del mercato estivo (7,5mln di €), non è riuscito ancora ad imporsi a causa di qualche guaio fisico di troppo. Crescono sempre di più i minuti di gioco del giovane Mouctar Diakhaby, classe ’96 che nelle ultime gare ha letteralmente “rubato” il posto proprio ad un ex romanista: Mapou Yanga-Mbiwa (38 presenze in Italia nel 2014/15). Percorso inverso per Clément Grenier, approdato nel mese di gennaio alla Roma in prestito semestrale. Tartassato dagli infortuni negli ultimi anni, il trequartista francese fino ad ora ha disputato un solo minuto di gioco in Serie A e sarà piuttosto difficile vederlo in campo contro la squadra proprietaria del suo cartellino.

grenier roma

La differenza nella valutazione delle rose è piuttosto elevata (289mln di € quella dei capitoli contro i 200mln dei transalpini), ma, come abbiamo visto, l’OL dispone di numerosi giovani di talento che possono accrescere di molto il loro valore finale, nel pieno rispetto di una politica di investimento basata sulla crescita dei calciatori del vivaio (vedi articolo “Olympique Lione: la politica di investimenti nel settore giovanile inizia a fruttare“)

Annunci