Il Celta Vigo dovrà versare quanto dovuto all’Atletico Sanluqueño, club giovanile che ha contribuito a formare l’attaccante spagnolo Nolito. Questo è quanto emerso dal tribunale della FIFA in seguito alla causa aperta dalla società di terza divisione nei confronti del ben più prestigioso club della LaLiga.

Il motivo è legato al trasferimento del classe ’86 dal Benfica al Celta Vigo avvenuto nell’estate del 2013. In questa prima fase il costo dell’operazione per il club di prima divisione fu di 2,6mln di € (corrispondente al 65% dei diritti complessivi), nei quali vennero regolarmente riconosciuti i diritti di formazione all’Atletico Sanluqueño (pari al 5% dell’ammontare). Nel luglio 2015, invece, il secondo pagamento di 1,5mln di € (il rimanente 35%), venne effettuato a favore del fondo d’investimento Benfica Stars Fund. In tale circostanza, però, la dirigenza dei celesti non riconobbe alcuna somma alla formazione militante nella terza liga del paese, più precisamente nel Grupo IV de Segunda B.

nolito manchester city

Grazie al tribunale della FIFA, dopo più di un anno (durante il quale Nolito si è trasferito in Premier League al Manchester City per ben 18mln di €) l’Atletico Sanluqueño è riuscito ad ottenere quanto gli spettava da contratto. Al Celta Vigo toccherà inoltre rimborsare tutte le spese processuali sostenute la controparte.

Annunci