Il Catania rischia seriamente di finire sotto i riflettori della FIFA. La problematica riguarda Fabian Rinaudo, centrocampista argentino approdato in Sicilia nel gennaio 2014 in prestito dallo Sporting Lisbona ed acquistato poi in via definitiva nel luglio dello stesso anno. La cifra di trasferimento pari a 1,6mln di €, però, non è mai stata ricevuta nella sua interezza dalla società lusitana la quale, per accelerare l’operazione di recupero del credito, starebbe pensando di rivolgersi all’organo di controllo del calcio mondiale. In questo momento il calciatore milita in patria al Gimnasia de la Plata, ceduto in prestito annuale dai rossoazzurri.

Secondo quanto riportato dallo Sporting Lisbona, il club portoghese avrebbe ricevuto soltanto 200mila € dalla vendita di Fabian Rinaudo ed è ancora in attesa del saldo di 1,4mln di €. Essendo scaduti i due anni di termine per completare il pagamento dell’intero cartellino da parte dei siciliani, i biancoverdi hanno tutto l’interesse di risolvere la controversia al più presto. Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, sta invece cercando di convincere i lusitani ad accettare una dilazione del debito al fine di evitare l’intervento della FIFA, la quale potrebbe poi creare ulteriori problemi alla squadra italiana in sede di iscrizione al prossimo campionato di calcio.

Annunci