Sempre più in crescita le prestazioni del giovane Adrian Petre. L’attaccante dell’UTA Arad, club di Liga 2 rumena, sta infatti portando sempre di più la squadra nelle zone alte della classifica grazie ai suoi gol: 22 in 21 presenze nel 2016/17 per una media realizzativa pari ad una rete ogni 75 minuti. Numeri importanti nonostante la modestia del campionato in questione, rivalutati ancor di più se si considera il fatto che l’attaccante è soltanto un classe ’98, alla sua seconda stagione tra i professionisti ed alla prima da titolare.

petre uta arad

Un rendimento talmente convincente che ha già attirato l’attenzione di club europei di prima divisione. In Italia si è mosso con largo anticipo il Genoa, società che ha già visionato il giovane con grande attenzione negli ultimi mesi del 2016.

Prima punta dal fiuto del gol impeccabile, Adrian Petre è già stato paragonato a Zlatan Ibrahimovic per le movenze in campo e per la similare stazza fisica. Paragoni sicuramente affrettati che, d’altro canto, sottolineano quanto le qualità attuali del classe ’98 siano di buon auspicio per il futuro. Per verificare se la Romania ha veramente trovato il talento sul quale costruire la propria nazionale maggiore bisognerà però attendere verdetti più convincenti. Ad esempio, un trasferimento in una società militante in campionato più competitivo della Liga 2 permetterebbe al giocatore di acquisire una maggior dose di esperienza, necessaria per completare il proprio processo di crescita.

Anche per quanto riguarda l’aspetto delle convocazioni nelle nazionali giovanili, il giovane Adrian Petre deve ancora macinare tanta strada. Con le varie Under rumene ha infatti disputato appena 7 incontri realizzando 9 reti, anche se sembra ormai imminente un suo nuovo salto di categoria con l’approdo nella U21.

Annunci