Un successo storico ed a tratti inaspettato quello del Red Bull Salisburgo nella UEFA Youth League 2016/17. Eppure la squadra merita ampiamente di portarsi a casa il titolo: a testimoniarlo sono le 9 vittorie su 9 ottenute nella competizione che hanno permesso di eliminare formazioni blasonate come Manchester City, Paris Saint-Germain, Atletico Madrid e Barcellona, nonché di sconfiggere il Benfica in finale. Oltre alle performance in campo, spiccano poi il sapiente lavoro del tecnico tedesco Marco Rose (dal luglio 2015 alla guida del Red Bull Salisburgo U18 dopo la precedente esperienza con gli U16 biancorossi) e l’ottima attività di scouting operata dalla dirigenza. Le eccellenti disponibilità economiche della società austriaca hanno infatti permesso in questi ultimi anni di acquistare giovani di talento che, nel giro di pochissimo tempo, sono diventati gli elementi più importanti della prima squadra della Bundesliga. Attualmente molte delle nuove leve, però, non si sono limitate a disputare i tornei nazionali/regionali riservati alle formazioni giovanili, ma hanno avuto l’occasione di debuttare con i professionisti nella seconda squadra, il Liefering. Grazie alla forte sinergia tra Red Bull Salisburgo e Liefering, tantissimi Under 20 disputano tuttora con continuità gli incontri di Eerste Liga (seconda divisione austriaca) confrontandosi così con avversari più esperti rispetto ai loro pari età.

rose red bull salisburgo

Tra i tanti talenti presenti nella rosa del Red Bull Salisburgo U19 (squadra costruita giocatori delle giovanili della prima squadra e da elementi del Liefering) che ha disputato la Youth League, ad emergere su tutti sono sicuramente i due terminali offensivi Hannes Wolf e Mergim Berisha.

wolf red bull salisburgo

Hannes Wolf ha realizzato la bellezza di 7 reti e 5 assist in 7 partite di UEFA Youth League chiudendo con una media realizzativa di un gol ogni 84 minuti. Numeri preziosi per il successo finale del torneo nel quale il classe ’99 è risultato essere il più determinante, soprattutto negli incontri decisivi: un assist ed un gol nella semifinale vinta 2-1 contro il Barcellona e i due assist che hanno ribaltato la finale conclusa per 2-1 sul Benfica ne sono la prova più lampante. Aggiungendo poi il fatto che il giovane non è nemmeno una prima punta (anche se gode di un gran fiuto del gol e di una rapidità tipiche del centravanti moderno), ma un trequartista che all’occorrenza può anche ricoprire il ruolo di ala d’attacco, i dati testimoniano le grandi qualità del talento di Graz. Wolf conta già un debutto con il Red Bull Salisburgo in Europa League in questo 2016/17 contro lo Schalke 04, condito addirittura da un assist in soli 15 minuti di gioco. Dalla prossima stagione sarà più che probabile un suo approdo in pianta stabile nella prima squadra austriaca.

berisha red bull salisburgo

Stesso numero di gol realizzati in UEFA Youth League per Mergim Berisha ed un solo assist in meno rispetto al compagno di reparto. Il kosovaro nato in Germania ha dimostrato in questa stagione di saper ricoprire alla perfezione il ruolo di seconda punta realizzando complessivamente 17 gol in 18 incontri disputati in quella posizione del campo. Il classe ’98, inoltre, è il miglior cannoniere del Liefering in Eerste Liga, campionato dove vanta una media gol pari ad uno ogni 170 minuti. Per Berisha il tesseramento con la prima squadra è già stato ufficializzato nel gennaio 2017, sintomo della forte fiducia concessa dalla società al giocatore. Al momento, però, le apparizioni con il Red Bull Salisburgo sono limitate a sole due presenze, destinate inevitabilmente a crescere a partire dal 2017/18.

Annunci