Al termine della stagione 2016/17 può essere stilata la classifica definitiva per quanto riguarda l’affluenza agli stadi degli appassionati di calcio italiani. La media degli spettatori presenti in ogni singola giornata di Serie A è stata di circa 442mila persone, quasi 2mila in meno rispetto alla passata stagione (vedi articolo “Serie A, affluenza dei tifosi allo stadio al termine della stagione 2015/16″) e mille in più rispetto a due anni fa (vedi articolo “Serie A, affluenza dei tifosi allo stadio al termine della stagione 2014/15“). Variazioni che ci fanno capire come i dati, in fin dei conti, non si discostano di molto da un anno con l’altro. Le presenze complessive di tutte le gare del campionato indicano come circa 8,37mln di tifosi si siano recati allo stadio, 46mila unità in meno rispetto al 2015/16.

Per il secondo anno consecutivo la media di tifosi più alta del campionato è ancora nelle mani dell’Inter, squadra capace di far riempire il proprio impianto con circa 46mila persone a partita. Anche i cugini del Milan superano la quota media di 40mila unità presenti allo stadio, mentre Juventus, Napoli e Roma superano abbondantemente quota 30mila. In fondo alla classifica, invece, troviamo due squadre provinciali che non riescono a far registrare una media superiore ai 10mila paganti ad incontro: Crotone (del quale non sono stati considerati i primi tre incontri disputati sul campo neutro di Pescara) ed Empoli (situazione analoga all’analisi fatta a metà stagione, vedi articolo “Serie A 2016/17, affluenza dei tifosi allo stadio dopo la 19a giornata”).

E’ sempre l’Inter a ottenere anche la massima affluenza per un singolo incontro di Serie A: più di 78mila spettatori nella gara casalinga disputata contro il Milan (quest’ultimo capace di riempire lo stadio con 77mila spettatori nel derby d’andata).

In ben 10 occasioni la Juventus ha fatto registrare il massimo incasso alla squadra ospitante. Tra di esse figurano Bologna, Cagliari, Chievo Veona, Crotone, Empoli, Fiorentina, Napoli, Palermo, Sassuolo, Udinese. Per i campioni d’Italia, invece, le 41,5mila presenze contro la Roma hanno segnato la gara interna con il maggior numero di spettatori allo stadio. Per i giallorossi la sfida che ha fatto registrare la maggior affluenza di pubblico è quella dell’ultima giornata di Serie A contro il Genoa a causa della festa d’addio alla squadra del capitano Francesco Totti.

Interessante analizzare il rapporto relativo alla media dei tifosi in relazione con la capacità dello stadio. Da questi dati emerge come la Juventus riesca a riempire il proprio impianto con una media del 96% a partita. Bianconeri praticamente incontrastati secondo tale statistica, con soltanto Cagliari (78%), Udinese (71%) ed Atalanta (70%) ad inseguire a debita distanza. Al contrario, riempiono mediamente meno del 50% dello stadio le tifoserie di Roma (48%), Palermo (35%), Lazio e Chievo Verona (30%).

Annunci