bundesligaLa nostra prima tappa dedicata agli svincolati dei vari campionati europei vedrà come protagonista la Bundesliga tedesca. In questa analisi ci concentreremo su tutti quei giocatori che risultano essere liberi da vincoli contrattuali al termine dell’anno calcistico 2016/17. L’elemento dotato della valutazione economica (circa 3mln di €) è certamente Holger Badstuber del Bayern Monaco. Il 28enne difensore, dopo una carriera trascorsa in Baviera (esattamente dal 2002) e reduce da 4 stagioni costellate di innumerevoli infortuni fisici, è stato definitivamente scaricato dal club biancorosso. Le prime avvisaglie erano arrivate lo scorso gennaio con la cessione in prestito gratuito allo Schalke 04. Seppur senza un posto fisso in squadra, qui Badstuber è riuscito a collezionare 12 presenze e, soprattutto, a riacquistare fiducia in sé stesso. Le performance non sono bastate a convincere i Blau und Weiss, ma il tedesco può ancora la differenza in patria o in uno dei massimi campionati europei.

Rimanendo a Gelsenkirchen, lasciano il club due terzini esperti come Sascha Riether e Dennis Aogo. Poche le presenze per entrambi nell’ultima stagione: 9 per il primo, 14 condite da 2 gol per il secondo. Se Riether (34 anni) avrà poche speranze di trovare una formazione competitiva, Aogo (30) gode invece di una buona reputazione in patria grazie anche ad un buon curriculum con la nazionale maggiore (12 gare disputate). Quest’ultimo, inoltre, può ricoprire tutti i ruoli di fascia sulla corsia sinistra nonché quello di mediano di centrocampo.

aogo schalke 04

Numero sempre alto di addii a parametro zero per l’Amburgo. In questa stagione lasceranno il club il difensore Johann Djourou ed il portiere René Adler. Lo svizzero (che conta 67 presenze con la nazionale ed è cresciuto calcisticamente nell’Arsenal) non rinnova ed abbandona l’HSV dopo 4 anni e 104 match giocati, molti dei quali con la fascia da capitano al braccio. L’estremo difensore a 32 anni sembra invece essere destinato ad un ruolo da comprimario in una formazione di prestigio (interessato il Bayern Monaco) o a lasciare la Germania per un’avventura all’estero. Purtroppo per lui, la scelta fatta 5 anni fa di trasferirsi ai bianco-nero-blu non ha giovato in termini di rendimento, complici le annate poche felici degli anseatici sempre sull’orlo della retrocessione.

djourou adler amburgo

Altri due parametri zero arrivano da un’altra formazione del nord della Germania. Il Werder Brema, infatti, non ha rinnovato i contratti di Raphael Wolf e Santiago Garcia. Il primo, portiere di 28 anni, è stato titolare della squadra biancoverde per metà dell’annata 2014/15 e per tutto il 2015/16. Difficile invece comprendere la scelta sul secondo. Il 28enne argentino, già conosciuto in Italia per aver vestito le maglie di Palermo (41 presenze) e Novara (23), è sempre sceso in campo con regolarità nelle ultime quattro stagioni (una media superiore alle 24 partite all’anno) e non è mai incappato in infortuni di grave entità. Il terzino potrebbe essere una buona soluzione per formazioni di medio bassa classifica in cerca di un giocatore esperto e di sostanza.

garcia werder brema

Dai sorprendenti vicecampioni di Germania del RasenBallsport Lipsia si libera definitivamente da ogni vincolo il centrocampista Rani Khedira. Fratello minore del più celebre Sami, il 23enne non ha lasciato il segno nei tre anni passati nella squadra della Red Bull e spera di poter rimanere in Bundesliga in una formazione disposta a concedergli maggiore spazio sul terreno di gioco, evitando così di bruciare in pochi anni le buone performance mostrate con le giovanili dello Stoccarda.

 

Annunci