L’ultima analisi sugli svincolati prelevabili a parametro zero pre-mercato estivo 2017/18 la dedichiamo ai restanti campionati europei. Un nutrito numero di giocatori proviene dalla Premier Liga russa, dove a spiccare su tutti è il nome di Danny. Il centrocampista offensivo esplose inizialmente con la Dinamo Mosca (98 presenze, 16 reti e 27 assist) prima di trasferirsi per 30mln di € allo Zenit San Pietroburgo. Dopo 9 stagioni ricche di successi, il portoghese lascerà definitivamente il club biancoazzurro con il quale ha collezionato 68 gol e 73 assist complessivi. Reduce dalla rottura del legamento crociato, il giocatore è rientrato nel marzo 2017 riconquistando fin da subito un posto da titolare nella squadra disputando così 12 dei 13 rimanenti match di campionato.

Al momento senza squadra anche due ex Krasnodar: Wanderson e Vladimir Bystrov. Il primo, brasiliano classe ’86, conclude la sua esperienza con i verdi dopo 5 stagioni nelle quali ha messo a segno 49 reti in 154 partite mettendosi in evidenza in tutte le posizioni avanzate dell’attacco. Il secondo, ex nazionale russo (47 presenze) di 33 anni, ha invece reso al di sotto delle aspettative ed è in cerca forse dell’ultimo rilancio della propria carriera. Un giovane molto interessante, invece, non rinnova con il Terek Grozny: Gheorge Grozav. Il 26enne fantasista rumeno, trasferitosi 4 anni fa in Russia, non è riuscito a mantenere le promesse di inizio carriera finendo con l’accettare sin da subito una proposta economicamente valida al posto che scegliere un campionato di maggior prestigio europeo (per esempio su di lui era forte l’interesse di club italiani di media classifica fino ad una squadra sempre presente nelle recenti coppe europee come i tedeschi dello Schalke 04). Questo forse il motivo principale del mancato salto di qualità, ancora realizzabile vista l’età e le doti tecniche dell’ala d’attacco.

grozav romania

Restando nell’est Europa, ed in particolar modo nella Premier Liga ucraina, il profilo più rilevante è certamente quello del difensore Evgen Khacheridi. Dopo 209 presenze con i biancoblu e 45 con la nazionale, l’ucraino lascerà i la Dynamo Kiev dopo 9 anni per provare la sua prima esperienza al di fuori del proprio paese. Il roccioso centrale potrebbe essere una soluzione low cost da non sottovalutare in quanto la sua attuale valutazione di mercato si aggira intorno ai 7,5mln di €.

khacheridi ucraina.jpg

Moltissimi i nomi di calciatori appena svincolatisi da legami con club della Eredivisie. Tra essi citiamo in primis Hedwiges Maduro. L’ex Groningen vanta trascorsi ai vertici del calcio europeo con le maglie di Ajax, Valencia e Siviglia prima di un inesorabile e prematuro caldo del proprio rendimento (solo 5 spezzoni di partita giocati nel 2016/17). Nuovamente in cerca di una collocazione il 34enne terzino sinistro ex Lazio Edson Braafheid, poco presente nell’ultima esperienza annuale trascorsa all’Utrecht per via di un grave infortunio al tendine d’Achille (12 presenze complessive tra prima e seconda squadra). Più appetibile il profilo di Nacer Barazite, proveniente anch’egli dall’Utrecht dove in 3 stagioni ha collezionato 92 presenze, 20 reti e 20 assist. Il 27enne trequartista è cresciuto calcisticamente nell’Arsenal prima di vestire le maglie di Vitesse, Austria Vienna e Monaco.

Dalla Championship inglese, e più precisamente dal Norwich City, figurano in scadenza il difensore Sébastien Bassong e l’attaccante Kyle Lafferty. Il primo, camerunese classe ’86, vanta dei trascorsi prestigiosi con le maglie di Newcastle United e Tottenham, mentre è reduce da un’annata piuttosto incolore con i canarini (soltanto 13 presenze). Il secondo, nordirlandese classe ’87, ha alternato annate positive ad altre in chiaroscuro, mentre è un tassello inamovibile della propria nazionale (20 gol in 59 gare disputate). Per lui anche un anno di militanza in Italia in Serie B con la maglia del Palermo (12 centri in 36 partite).

lafferty norwich

Concludiamo con la Super Lig turca dove non si concretizzerà l’opzione del prolungamento del contratto per l’esterno di centrocampo Anis Ben-Hatira con il Gaziantepspor. La squadra rossonera, infatti, è retrocessa ed il 28enne tunisino cercherà così una nuova collocazione (sarebbe la quarta nell’ultimo anno e mezzo dopo Hertha Berlino, Eintracht Francoforte, Darmstadt e la sopracitata formazione turca). Un rinforzo d’esperienza potrebbe rivelarsi invece Tomas Sivok, protagonista nelle ultime due stagioni con la maglia del Bursaspor (54 presenze e 3 reti). Il 33enne capitano della nazionale ceca (63 gare ufficiali disputate) ha avuto un breve trascorso di carriera in Italia tra le fila dell’Udinese tra il 2007 ed il 2008 prima di trasferirsi al Besiktas dove ha giocato per 7 stagioni consecutive.

Annunci