Una seconda settimana di calciomercato decisamente infuocata. L’obiettivo della maggior parte delle società di regalare ai propri allenatori rose già più che complete ad inizio preparazione estiva ha dato un’inevitabile accelerata a tutte le trattative, in molti casi producendo una riduzione dei tempi di contrattazione pur di concludere in tempi brevi le operazioni prefissate. Per esempio, l’interesse del Manchester United nei confronti di Romelu Lukaku era sì iniziato lo scorso giugno, ma dalla prima vera proposta di acquisto (datata 2 luglio su espressa richiesta di José Mourinho) alla firma ufficiale (8 luglio) è passata meno di una settimana. Decisamente poco se si pensa che l’investimento sfiora gli 85mln di € e risulta essere il 5° acquisto più costoso nella storia del calcio. Quando i soldi non mancano tutto questo semplifica le cose, ma il prolungamento della trattativa avrebbe certamente garantito un risparmio di qualche milione di € nelle casse dei Red Devils. Il talento dell’attaccante, invece, non si discute: 87 reti e 29 assist in 166 presenze con l’Everton, 23 gol in 59 apparizioni con il Belgio. Numeri che a 24 anni lo hanno reso in breve tempo uno dei calciatori di maggior valore mondiale per quanto riguarda il ruolo di punta centrale.

lukaku manchester united

I rivali cittadini del Manchester City non restano certo a guardare e, sfumato Dani Alves (dato praticamente per certo e finito improvvisamente al Paris Saint-Germain), si consolano con il terzino destro inglese Kyle Walker. Pagato la stratosferica cifra di 51mln di € (ai quali si potranno aggiungere altri 5,5mln con i bonus), il 27enne lascia il Tottenham dopo 8 anni (nel mezzo qualche prestito, dal 2011 in pianta stabile con gli Spurs). Indubbiamente un buon esterno di difesa, ma di certo non vale i soldi investiti, soprattutto perché non è un fuoriclasse in grado di cambiare le partite con qualche invenzione o di sfornare un buon numero assist in una stagione. Firma per i Citizens anche una nuova giovane scommessa del calcio brasiliano: Douglas Luiz. Pagato 12mln di €, il classe ’98 ex Vasco da Gama si farà le ossa per un anno nella Liga con i neopromossi del Girona in modo da potersi abituare al meglio al calcio europeo. Restando in Premier League arriva la preannunciata firma di Antonio Rudiger con i campioni in carica del Chelsea. Il difensore lascia così la Roma dopo due stagioni positive che gli hanno permesso di diventare uno dei punti fissi della nazionale maggiore tedesca. Acquistato per 13mln di € dai giallorossi, la vendita a 35mln frutta una enorme plusvalenza utile per porre fine nel prossimo futuro al monitoraggio della UEFA in termini di fair play finanziario.

rudiger chelsea

Abbiamo citato i francesi del Paris Saint-Germain e torniamo a farlo dato che, oltre al terzino destro ex Juventus, completano anche l’altra fascia di difesa con l’arrivo dello spagnolo Yuri Berchiche. Un nome piuttosto nuovo nonostante abbia già compiuto 27 anni e la miglior stagione disputata sia stata solamente la scorsa alla Real Sociedad. In precedenza tante annate piuttosto anonime e, per questo motivo, i 16mln di € spesi ci sembrano assolutamente esagerati visto che non vanta nemmeno esperienze in coppe europee o con le nazionali giovanili. Di ben altro valore il neo terzino destro di casa Barcellona. Costato 30,5mln di €, il 23enne portoghese Nélson Semedo, dopo una lunga trafila nella squadra B del Benfica, è riuscito negli ultimi due anni a ritagliarsi sempre più spazio in prima squadra fino a disputare uno stupendo 2016/17 dove nelle 42 gare disputate è sempre sceso in campo da titolare (di cui tutte le 8 sfide della Champions League). Il portoghese, inoltre, è riuscito a collezionare la bellezza di 12 assist e ad ottenere un posto nella nazionale maggiore durante la Confederations Cup appena disputata dai lusitani.

semedo barcellona

Nella Liga è stata una settimana piuttosto movimentata soprattutto per il Siviglia. In uscita giocatori illustri come Vitolo (al quale dedicheremo un articolo apposito) e Adil Rami (al sempre attivo Olympique Marsiglia) hanno fruttato 42mln di €. Le entrate sono state tutte in gran parte reinvestite per 4 nuovi acquisti: Luis Muriel (attaccante colombiano che vanta 50 reti in Italia con le maglie di Lecce, Udinese e Sampdoria); Guido Pizarro (mediano argentino reduce da 4 anni positivi in Messico e con una recente convocazione nella nazionale maggiore); Sébastien Corchia (terzino destro francese dai lunghi trascorsi nelle nazionali Under ed in costante crescita). Per il Real Madrid, invece, il tanto annunciato arrivo di Dani Ceballos è ora una certezza: 17mln di € per ottenere il cartellino del miglior giocatore dell’ultimo Europeo U21. Il giocatore può svariare a piacere in tutte le posizioni del centrocampo grazie alle sue notevoli doti tecniche e fisiche, un elemento decisamente completo espressamente richiesto dal tecnico Zinedine Zidane.

ceballos real madrid

A distanza di 8 anni le strade di Sven e Lars Bender si incrociano di nuovo. Dopo una trafila comune con le maglie di Unterhaching e Monaco 1860, nel 2009 Sven Bender approdò al Borussia Dortmund mentre il gemello scelse il Bayer Leverkusen. Ora saranno entrambi vestiti di rossonero, dato che le Aspirine hanno versato 15mln di € per prelevare a titolo definitivo l’ex difensore giallonero (224 presenze complessive con il BVB, il classe ’89 è reduce da un’annata praticamente inattiva a causa priva di un grave rigonfiamento del midollo osseo prima e poi da una lesione del legamento esterno della caviglia).

Chiudendo l’articolo parlando dei movimenti della Serie A, non si può che cominciare dal rapido blitz condotto dal Milan nei confronti del difensore Leonardo Bonucci. Una delle bandiere della Juventus che, a causa di fratture interne divenute insanabili con dirigenza, allenatore ed alcuni giocatori (su tutti Paulo Dybala), decide di passare alla concorrenza pur di rimanere in Italia ed assecondare la volontà della famiglia. Una situazione instabile da parecchio tempo che la nuova abile dirigenza rossonera ha saputo cogliere e sfruttare al meglio per potersi assicurare il pilastro centrale di una delle difese più solide d’Europa degli ultimi anni. 42mln di € restano una cifra elevata, ma bisogna anche pensare che l’estate scorsa c’erano società disposte ad investire più di 60mln di € per l’italiano.

bonucci milan

Ora in difesa la Juventus dovrà provvedere con almeno un innesto di valore, per il momento va invece menzionato il nuovo prezioso rinforzo offensivo, ovvero il brasiliano Douglas Costa. In prestito annuale a 6mln di € con opzione di riscatto fissata a 40mln, l’esterno d’attacco è il primo vero rinforzo di qualità dei bianconeri. Il Bayern Monaco acquista il sostituto James Rodriguez dal Real Madrid con una formula simile. In questo caso, il costo del prestito biennale è di 10mln di € con opzione di riscatto fissata a 38mln. Tornando in Italia, si concludono le trattative in attesa di conferma quali Borja Valero all’Inter e Mario Rui al Napoli.

Annunci