L’Atlético de Kolkata, ovvero il più titolato club della Indian Super League (2 trofei vinti in 3 stagioni), cambierà il proprio nome a partire dall’edizione 2017. L’annuncio arriva dal socio principale Sanjiv Goenka, il quale ha confermato che la nuova denominazione sociale sarà ATK, letteralmente l’abbreviazione di Amar Tomar Kolkata (Tua e Mia Calcutta).

La decisione è legata all’uscita ufficiale dell’Atletico Madrid dalle quote della società indiana (fino al 2016 pari al 25%). Gli spagnoli, infatti, hanno interrotto il rapporto con la formazione di Calcutta dopo aver constatato che il progetto non ha fornito una concreta espansione del proprio marchio. L’azionista di maggioranza Sanjiv Goenka ha riportato come, nel corso dei tre anni di rapporto, i madrileni hanno fornito la loro esperienza nel settore del calcio agevolando il trasferimento di ex giocatori al franchising indiano, il tutto senza però investire nemmeno un centesimo.

La crescita del calcio in Cina e Stati Uniti, dove vengono anche disputate la maggioranza delle tournée estive, ha decisamente influito sull’interruzione del rapporto fra le parti. Gli spagnoli, inoltre, nelle precedenti stagioni hanno acquisito delle partecipazioni nel Lens (Ligue 2 francese vedi articolo “Atletico Madrid: rilevato il 35% del RC Lens”) e nel San Luis (Ascenso MX messicana), formazioni che possono concretamente rivelarsi delle basi nelle quali far transitare i giovani talenti in attesa del definitivo salto verso la prestigiosa squadra spagnola.

Annunci