Al termine del girone d’andata della Serie A 2017/18 possiamo tracciare il primo bilancio riguardante l’affluenza negli stadi italiani parte dei tifosi di calcio. Il pubblico medio di ogni singolo turno ammonta a circa 486mila spettatori, dato in sensibile miglioramento rispetto alla media dello stesso periodo della scorsa stagione (vedi articolo “Serie A 2016/17, affluenza dei tifosi allo stadio dopo la 19a giornata“) ed a quanto emerso al termine della stessa (“Serie A 2016/17, affluenza dei tifosi allo stadio al termine della stagione”). Attualmente gli impianti hanno fatto registrare un totale di 4,37mln di appassionati sulle tribune, anche se all’appello mancano i due match rinviati a causa del maltempo: Sampdoria-Roma e Lazio-Udinese.

Le squadre che ottengono la massima affluenza in un singolo incontro di Serie A sono Inter e Milan. Entrambe le società milanesi hanno infatti registrato un match con più di 78mila persone presenti allo stadio Giuseppe Meazza: i nerazzurri durante il derby milanese; i rossoneri contro la Juventus. Ad inseguire troviamo poi Napoli e Roma con circa 55mila spettatori.

L’Inter vince invece per distacco la sfida con il Milan come società con la miglior media di pubblico presente: 57,9mila presenze contro le 52,3mila dei rossoneri. Fanalino di coda il Crotone, unico club che non riesce a superare la media di 10mila spettatori ad incontro. Poco sopra tale quota troviamo Spal, Sassuolo e Chievo Verona, tutte e tre con poco più di 11mila tifosi per match.

In 7 occasioni la Juventus ha fatto registrare il massimo incasso alla squadra ospitante, un numero di incontri decisamente importante che le permette di distanziare Inter (4), Milan e Sampdoria (3).

Ad incuriosire è il rapporto riguardante la media dei tifosi presenti allo stadio in relazione alla capacità dell’impianto. Da questi dati emerge come la Juventus riesca a riempire l’Allianz Stadium con una media del 96% a partita. Ottimo il dato statistico riguardante la Spal (93%), mentre non fanno male società come Cagliari (85%), Napoli (77%), Atalanta (72%), Inter (71%) e Benevento (71%). Agli opposti troviamo invece le due formazioni di Verona: sia Hellas che Chievo, infatti, non riescono a riempire più del 50% della capienza dello Stadio Bentegodi. Sempre al di sotto di tale percentuale troviamo poi Lazio e Fiorentina, con entrambi i numeri condizionati soprattutto dalle tensioni presenti tra proprietà e tifoseria che hanno portato quest’ultima a ridurre fortemente la propria presenza durante le gare casalinghe.

Annunci