0 punti in 14 giornate. Un record in negativo decisamente sorprendente per la Serie A quello realizzato dalla neopromossa Benevento. L’incubo di non riuscire a totalizzare un solo punto in tutto il campionato, però, si è frantumato nel corso del 15° turno grazie al pareggio interno ottenuto ai danni del blasonato Milan. Il merito è del colpo di testa vincente del portiere Alberto Brignoli giunto a tempo praticamente scaduto, un evento che rimarrà impresso nella storia del club campano. Nel corso dello stesso match per i giallorossi ha fatto il suo esordio tra i professionisti il giovane Enrico Brignola, quasi “cognonimo” dell’estremo difensore anche se di mestiere predilige giocare a ridosso della prima punta o come ala d’attacco.

Dopo i 23 minuti disputati contro i rossoneri, il classe ’99 è rimasto in panchina per 3 match consecutivi, tutti persi dalla formazione campana. La prima da titolare in Serie A di Enrico Brignola si concretizza nella partita casalinga contro il Chievo Verona, conclusa del Benevento con la prima storica vittoria nella massima serie. Schierato dal tecnico Roberto De Zerbi alle spalle dell’unica punta Massimo Coda in posizione di trequartista di destra, il giovane capitano del Benevento U19 disputa un’egregia partita sciupando anche un’occasione da gol preziosa nel primo tempo.

coda brignola benevento

Una rete che, però, non tarda ad arrivare. Il primo centro tra i professionisti Enrico Brignola lo mette a segno nella gara successiva disputata contro la Sampdoria. Nuovamente in campo dal 1° minuto, questa volta come ala destra, il talentuoso giovane sigla al 91° minuto il gol del momentaneo 3-1 che allontana le speranze di rimonta dei blucerchiati, abili comunque ad accorciare le distanze al 94°. La realizzazione è piuttosto semplice, una deviazione di sinistro sotto porta propiziata da un preciso assist da parte di Massimo Coda.

brignola benevento

Da questa sintesi risalta una cosa: la presenza in campo del classe ’99 ha sempre garantito punti al Benevento. Difficile stabilire se si tratti di una casualità o se il giocatore porti veramente fortuna alla squadra, fatto sta che Enrico Brignola si è affermato come una delle novità tra le più positive del nostro panorama calcistico italiano, un ragazzo da seguire con molta attenzione nell’immediato futuro.

Annunci