Tra i pochi trasferimenti registrati in questa prima settimana di mercato invernale è balzato all’occhio l’improvviso cambio di casacca da parte di Naldo. L’esperto difensore, infatti, ha deciso di lasciare lo Schalke 04 per accasarsi all’AS Monaco. Una decisione repentina ed in controtendenza rispetto alle dichiarazioni di pochi mesi fa, quando il brasiliano giurò fedeltà al club tedesco prolungando il proprio contratto fino al giugno 2020.

naldo schalke 1

Il rinnovo non deve essere considerato una banalità. Lo Schalke 04 aveva proposto, di comune accordo con il giocatore, un prolungamento che desse molte garanzie (anche economiche) a quest’ultimo. Naldo, infatti, avrebbe avuto l’opportunità di disputare un’altra stagione ad alti livelli in una squadra con una buona partecipazione nelle coppe europee e tra le più seguite dell’intera Bundesliga. Fattori da non trascurare per un ragazzo dall’età anagrafica piuttosto elevata.

Il 36enne, però, ha spiazzato tutti e, con l’apertura della sessione invernale di calciomercato ha rivelato la sua intenzione di trasferirsi all’AS Monaco. Per Naldo si tratta di un cambiamento piuttosto radicale dato che dal 2005, ovvero da quando è sbarcato in Europa, ha sempre militato in formazioni tedesche: Werder Brema, Wolfsburg e, appunto, Schalke 04. Un trasferimento che testimonia come il brasiliano, nonostante l’età, non abbia perso la voglia di accettare nuove avvincenti sfide.

La dirigenza dei Konigsblau non si è opposta alla cessione del difensore, visto che quest’ultimo era passato da un ruolo di titolare assoluto nel 2017/18 (addirittura 7 gol realizzati in 38 gare complessive) a quello di comprimario nella stagione corrente (13 match disputati), mentre Thierry Henry, neo tecnico dell’AS Monaco, avrebbe verbalmente garantito al 36enne un posto fisso sul terreno di gioco. Inoltre i 2mln di € offerti dal club monegasco hanno agevolato ancor di più il passaggio.

naldo schalke 2

Ora Naldo dovrà portare sicurezza al reparto difensivo di un AS Monaco in estrema difficoltà nella Ligue 1. Il penultimo posto attuale non rispecchia il reale valore di una squadra forse fin troppo giovane, con il brasiliano che, sotto questo punto di vista, potrà garantire il giusto apporto di esperienza all’interno della rosa.

Annunci