La seconda settimana di mercato invernale propone qualche movimento in più, anche se non di primissimo piano. Quello che spicca più di tutti è ovviamente il ritorno ufficiale di Paulinho al Guangzhou Evergrande, club dove approdò già nel 2015 dopo l’esperienza europea in chiaroscuro con il Tottenham. L’ormai 30enne era stato acquistato a sorpresa nell’estate della passata stagione dal Barcellona per 40mln di €, operazione rivelatasi piuttosto onerosa e miseramente terminata dopo un solo anno (9 reti in 49 presenze per il centrocampista). I catalani, infatti, decisero di rispedire al mittente il giocatore attraverso un prestito oneroso da 5,5mln di €. Ora il mittente cinese ha deciso di riappropriarsi dell’intero cartellino del verdeoro sborsando altri 42mln di € nelle casse dei blaugrana, i quali hanno così registrato una delle vendite più proficue nella loro storia. Grandi vantaggi anche per Paulinho, il quale percepirà ora uno stipendio da 14mln di € circa a stagione.

paulinho guangzhou evergrande

L’alta concorrenza ha invece portato all’addio di Dominic Solanke al Liverpool. Il centravanti, nonostante i tanti impegni stagionali dei Reds, non era mai riuscito a scendere in campo in questo avvio di 2018/19. Giusto quindi che il giovane 21enne vada a farsi le ossa in una squadra che possa concedergli maggior spazio sul terreno di gioco. 21,2mln di € rappresentano un investimento piuttosto oneroso per il Bournemouth, club che ha deciso di puntare molto su un ragazzo che, tra i professionisti, non ha ancora avuto modo di dimostrare le proprie qualità. Le potenzialità di Solanke, però, sono state apprezzate soprattutto nelle nazionali Under inglesi, con le quali ha compiuto tutta la trafila da U16 fino alla nazionale maggiore (dove ha esordito nel novembre 2017) realizzando 35 reti in 68 presenze.

solanke bournemouth

Torna ad investire sui giovani anche l’AS Monaco. Dopo l’arrivo dell’esperto Naldo (vedi articolo “Il trasferimento sorprendente della prima settimana di mercato invernale 2018/19: Naldo”), i biancorossi decidono di puntare forte sul terzino Fodé Ballo-Touré. Il 22enne lascia il LOSC Lille (sorprendentemente al 2° posto della Ligue 1) per accasarsi in un club ricco come quello monegasco, che però in questa stagione naviga in acque piuttosto basse (penultima posizione in classifica). Il ragazzo è reduce da un anno e mezzo da titolare fisso sulla corsia sinistra dei Dogues (squadra che gli ha permesso di conquistarsi un posto nell’U21 francese), mentre in precedenza era cresciuto nelle giovanili del Paris Saint-Germain.

ballo-touré as monaco

Anche le spagnole dimostrano un forte interesse verso i profili dalle belle speranze future. Il Real Madrid, ad esempio, riporta in Spagna il 19enne Brahim Diaz (di lui parleremo però in un articolo apposito). Esborso sostenuto anche per il Betis Siviglia, formazione che preleva per 14mln di € Diego Lainez. Il 18enne è una delle soprese del calcio messicano, autore già di 50 presenze tra i professionisti e nell’ultimo anno protagonista con 5 reti. L’ex Club America vanta anche due recenti apparizioni con la nazionale maggiore, sintomo di quanto il ragazzo sia considerato in patria un possibile talento in rampa di lancio. Sicuramente LaLiga può essere il giusto banco di prova europeo per un giocatore molto rapido, tecnico e dalla corporatura ancora piuttosto esile.

Torna in Spagna il difensore Vicente Iborra. Dopo la non entusiasmante esperienza in Premier League con la maglia del Leicester City (37 match disputati, soltanto 8 in questo 2018/19), l’ex Siviglia approda al Villarreal dove cercherà di dare solidità ad una squadra sorprendentemente in difficoltà in campionato (terzultimo posto). All’estero continua a muovere pedine l’Al-Ittihad Dschidda. La formazione araba raggiunge i 33,15mln di € versati in queste prime due settimane di gennaio. Dopo Sékou Sanogo e Marcelo Grohe, il club si assicura Aleksandar Prijovic, Garry Rodrigues e Manuel da Costa. L’attaccante serbo è stato convocato anche nei recenti Mondiali in Russia ed è reduce da due anni stupendi con il PAOK Salonicco, dove ha centrato ben 55 gol in 86 match. In crescita anche l’esterno d’attacco capoverdiano, lo scorso anno autore di 10 reti ed 11 assist con il Galatasaray. Il difensore marocchino, invece, darà esperienza alla retroguardia dopo i suoi trascorsi con PSV Eindhoven, Fiorentina, Sampdoria, West Ham, Lokomotiv Mosca, Olympiacos e Basaksehir.

prijovic al-ittihad dschidda

Nella nostra Serie A, oltre a Lucas Paquetà passato al Milan, risultano ancora poche operazioni che hanno movimentato grosse somme di denaro. Al momento si registra un Cagliari molto attivo, dato che ha riscattato Filip Bradaric per 5mln di € e in questa settimana ha perfezionato l’acquisto del 32enne Valter Birsa per 2,5mln (sloveno in Italia ormai dal 2011). Il Genoa, invece, investe 2,4mln di € nel 25enne portiere brasiliano Jandrei.

Annunci